Come scegliere il giusto fonometro?

Come scegliere il giusto fonometro?

2 ott 2018

Il lavoro dell'ispettore della salute e sicurezza sul lavoro, degli ispettori edili e degli installatori richiede l'uso di dispositivi di misurazione del rumore accurati che consentiranno di effettuare test standard in capannoni industriali e di magazzino,

I fonometri o misuratori di decibel consentono inoltre di verificare se il livello di rumore nell'ambiente supera gli standard accettabili. Questi sono dispositivi ideali per l'acustica per controllare l' insonorizzazione degli ambienti e per verificare il corretto livello sonoro.

Un misuratore del suono, altrimenti indicato come un fonometro, è un misuratore digitale per la registrazione e l'analisi del rumore sia industriale che del rumore ambientale.  Le informazioni sulle misurazioni sono visualizzate sul display del dispositivo. I decibel vengono utilizzati per misurare il livello del suono all'esterno, ad esempio sulle strade, e per controllare il rumore nei luoghi di lavoro.

Cosa cercare quando si sceglie un misuratore di decibel?

L'analisi e la registrazione dell'intensità del suono in condizioni industriali richiede l'uso di dispositivi con caratteristiche appropriate che consentano di ottenere risultati accurati, anche nelle condizioni più difficili.

Intervallo di misurazione e precisione

La maggior parte dei fonometri sul mercato include la misurazione di suoni da 30 dB a 130 dB. Una buona soluzione è acquistare il dispositivo con la possibilità di selezionare manualmente e automaticamente il campo di misura.

I contatori nella classe di prezzo medio assicurano una precisione fino a 1,5 dB. I sonometri professionali e ben calibrati effettuano misurazioni con una precisione fino a 1 dB con larghezza di banda di trasmissione del suono di 1 kHz.

Gamma di frequenza

Fondamentalmente, il misuratore di decibel è un microfono molto sensibile per la misura rapida del cambiamento della pressione dell'aria nell'intervallo di frequenza udibile a determinate lunghezze d'onda.

Il sensore utilizzato negli strumenti di misura in decibel è un microfono che riceve le onde sonore e le converte in un segnale elettrico adeguato. A seconda della sensibilità e della precisione richieste, i microfoni a condensatore elettronici vengono solitamente utilizzati. L'orecchio umano ha una gamma di frequenze da 16 Hz a 20.000 Hz (pressione da 0,00002 Pa a 20 Pa). Tra i fonometri, la gamma di frequenze più comune è compresa tra 30 e 8000 Hz, il che è sufficiente per eseguire misurazioni professionali, anche nel caso di suoni insoliti.

 

Filtri di correzione

La valutazione della frequenza del suono misurato viene effettuata utilizzando due curve di correzione A e C.

Filtro A : corrisponde alla sensibilità in frequenza dell'orecchio umano e viene utilizzato per misurare i suoni ambientali. Corrisponde a curve con livelli di volume uguale a circa 20-40 fonemi.

Il filtro C , con una caratteristica piatta, viene utilizzato per misurare il livello di rumore generato dai dispositivi meccanici. Corrisponde a curve con livelli di intensità uguale a circa 50-70 fonemi.

Questa è una ponderazione di frequenza che cattura le frequenze più profonde, compresa la misurazione del picco.

Filtro Z:   descrive la risposta in frequenza nell'intervallo da 10 Hz a 20 kHz, dove lo scostamento dalla linearità è ± 1,5 dB.

Funzioni / caratteristiche aggiuntive del fonometro

  • Custodia robusta per misure sul campo e protezione contro le cadute.
  • Funzione MAX / MIN : per misurazioni continue, il display mostra solo i valori massimo e minimo.
  • Arresto automatico : questa funzione evita un inutile accorciamento della durata della batteria.
  • Connessione USB : offre la possibilità di collegarsi a un computer e di elaborazioni professionali, creare report e salvare le misurazioni in un file.
  • La maggior parte dei dispositivi deve essere calibrata utilizzando un calibratore del livello audio (opzionale) per ottenere un'elevata precisione.
  • I dati possono essere memorizzati utilizzando il registratore come informazioni di monitoraggio a lungo termine o sulla scheda SD direttamente sul dispositivo.

Livello di rumore consentito sul posto di lavoro

L’art.190 del D.Lgs.81/2008 impone al datore di lavoro di effettuare una valutazione del rumore all’interno della propria azienda al fine di individuare i lavoratori esposti al rischio ed attuare gli appropriati interventi di prevenzione e protezione della salute. La valutazione del rischio deve essere effettuata da persona qualificata in tutte le aziende, indipendentemente dal settore produttivo, la valutazione deve prevedere anche misurazioni effettuate secondo le appropriate norme tecniche (UNI EN ISO 9612:2011 e UNI 9432:2011). La valutazione del rumore deve confluire nel più generale Documento di valutazione dei rischi.

In generale debbono essere misurati i valori massimi di rumore che possono essere presenti sul posto di lavoro. Se una persona lavora otto ore al giorno nel rumore, l'intensità dei suoni non può superare 85 dB. Il lavoro nel rumore che supera i 115 dB non è consentito nemmeno in breve tempo. È responsabilità del datore di lavoro garantire la sicurezza e l'igiene sul lavoro, nonché assicurare la protezione dell'udito e controllare le misurazioni del rumore, nonché la loro analisi.