Le misure di corrente per la manutenzione, le riparazioni e le revisioni

Le misure di corrente per la manutenzione, le riparazioni e le revisioni

24 giorni fa

Misurazioni sicure anche negli angoli più scomodi e bui della scatola di distribuzione

L'ergonomia negli uffici è un grande business. Scrivanie regolabili in altezza, sedie ottimali e braccioli a molla che portano gli schermi all'altezza ideale; nessun potenziale inconveniente per gli impiegati sembra essere trascurato. Tuttavia, per la manutenzione valgono regole molto diverse. Non esiste un concetto standard per un ambiente di lavoro ergonomicamente confortevole per questi professionisti. Armadi elettrici scarsamente illuminati, scale che devono essere posizionate contro le canalizzazioni dei cavi, la necessità di effettuare misurazioni in pozzi e canali stretti sono solo alcuni esempi del disagio con cui lavorano quotidianamente i manutentori. Ciò non significa tuttavia che gli strumenti che utilizzano quotidianamente non possano fornire un ulteriore grado di comodità. La misurazione del flusso, un'analisi generale quando si monitorano le apparecchiature o si localizza un guasto, è spesso una sfida a causa dei cablaggi fissi e delle strette condizioni di lavoro.

La misura della corrente è una funzione comune alla maggior parte dei multimetri, ma normalmente il circuito deve essere interrotto per eseguire queste misure. Le funzioni di misurazione della corrente sono di solito limitate ad un picco di 10 A e il tipo di misurazione può essere ulteriormente limitato dalla posizione nell'impianto elettrico in cui viene effettuata la misurazione. Ad esempio, le misurazioni con strumenti collegati alla rete elettrica tramite una spina appartengono alla categoria di sicurezza CAT II, mentre le misurazioni su apparecchiature elettriche fisse come i motori degli ascensori sono eseguite in CAT III. Questa specifica CAT definisce la massima tensione che può essere misurata con il multimetro sulla base della massima tensione transitoria che può verificarsi, ad esempio, a seguito di un fulmine in un cavo di alimentazione che alimenta il luogo in questione.

 

Misura continua con strumenti a ganasce o ad anello di filo

Quando si eseguono misurazioni di corrente su apparecchiature operative installate, scollegare il circuito per eseguire una misurazione può essere sia dispendioso in termini di tempo che pericoloso. Le pinze amperometriche consentono di misurare la corrente su sistemi sotto tensione, con un basso rischio per il tecnico che esegue la misurazione. Essi sfruttano il rapporto tra il campo magnetico generato attorno ad un conduttore e la corrente elettrica che lo attraversa. Le pinze amperometriche possono essere semplici come un anello di filo fissato al cavo da misurare, ad una pinza in ferrite che si chiude grazie ad una costruzione a ganasce a molla e si mantiene in posizione attorno al conduttore. I loop di fili flessibili, talvolta denominati pinze amperometriche flessibili, sono comunemente usati per le misurazioni su rotaia, mentre le pinze amperometriche a base di ferrite sono usate per installazioni fisse isolate. Le pinze amperometriche a filo consentono inoltre di misurare con maggiore precisione le basse correnti avvolgendo più volte il filo attorno al conduttore da misurare. Il valore di misura risultante viene poi diviso per il numero di loop per determinare la corrente effettiva.
Entrambi i tipi di pinze amperometriche possono essere collegati come adattatori a multimetri standard, consentendo loro di misurare correnti elevate. Questo è utile per le squadre che devono eseguire misurazioni irregolari e condividere strumenti. Tali strumenti sono alimentati a batteria e possono essere forniti, se necessario, con un certificato di calibrazione. Uno strumento come il VC-18T forma un anello flessibile con un diametro di 180 mm e può misurare correnti fino a 3000 A AC secondo CAT III 1000 V o CAT IV 600 V (foto a fianco).

Misurazioni sicure con adattatori di misura

Il risultato della misurazione viene solitamente visualizzato in mV/A, consentendo una facile misurazione con un multimetro standard con risoluzioni comprese fra 1 mV/A e 100 mV/A, a seconda del campo di misurazione. L'anello può anche essere facilmente aperto e chiuso, anche indossando guanti di sicurezza durante l'installazione. Per intensità di corrente inferiori, un adattatore come il VC-511 è ideale per misure fino a 400 A DC e AC secondo CAT III 600 V o CAT IV 300 V. Tali adattatori hanno spesso una funzione di spegnimento automatico per risparmiare la carica della batteria. Se sono previste misurazioni prolungate, vale la pena di verificare se questa funzione di risparmio energetico può anche essere ignorata.

Le misurazioni di corrente su apparecchiature collegate con una spina sono rese più sicure utilizzando adattatori di misura che forniscono l'accesso ai singoli conduttori di un cavo multifilare monofase o trifase. Sono dotati di spine sia maschio che femmina e sono posizionati tra l'apparecchiatura da misurare e una presa elettrica. I singoli conduttori (compresa la terra) sono accessibili tramite anelli chiaramente contrassegnati sui quali è possibile inserire una o più pinze amperometriche. Alcuni adattatori sono anche dotati di connessioni di misura in CAT II in modo che la tensione possa essere misurata in parallelo, come nel caso degli adattatori trifase DLA-3L e monofase DLA-1L (figura 2). Le pinze amperometriche hanno a volte una funzione di corrente di spunto per valutare il picco di energia momentanea prima della corrente costante di una macchina.

VC523, perfetto per i tecnici dell'assistenza

Per le squadre di manutenzione che effettuano regolarmente misurazioni di corrente, vale la pena investire in una pinza amperometrica completamente integrata. Qui la pinza amperometrica è integrata con un display a più cifre con sette segmenti e la possibilità di passare da un campo di misura all'altro. Possono anche misurare altri parametri, come la tensione (sia DC che AC), la portata, la frequenza, la resistenza e la capacità quando si usano i cavi di misura. Qui vale la pena non solo di verificare la funzionalità dello strumento di misura, ma anche di valutare come funzionerà nelle reali condizioni d'uso. Gli ambienti caldi spesso portano alla traspirazione delle mani da cui può scivolare uno strumento mal progettato. Sia la forma che il materiale esterno giocano un ruolo importante in questo caso, con scanalature o elementi in gomma spesso integrati nel prodotto.

Anche la leggibilità del display è importante. Molti multimetri hanno solo un display LCD standard a sette segmenti. In un armadio buio, la lettura dei valori misurati è una sfida. Con l'ultima generazione di strumenti di misura sono stati scelti i display LCD negativi. Questi hanno uno sfondo nero con i segmenti chiaramente definiti in bianco. Questo contrasto più elevato rende più facile la lettura del display, anche in aree scarsamente illuminate.

Questo è l'approccio utilizzato con strumenti come il VC523, che è perfetto per i tecnici dell'assistenza che lavorano sull'elettronica per auto e camion, sugli armadi di controllo e sulla manutenzione delle macchine. Se l'illuminazione nell'area di lavoro è scarsa, l'utente può anche accendere la luce LED integrata utilizzando il pulsante situato al pollice. La durata della batteria viene mantenuta grazie ad una funzione di spegnimento automatico che spegne la pinza amperometrica e la luce LED dopo 15 minuti. Se non lo si desidera, è possibile disattivare anche la funzione di autospegnimento. Il rivestimento in gomma antiscivolo dello strumento assicura inoltre che rimanga saldamente in posizione su superfici non perfettamente orizzontali.

VC-337: la pinza amperometrica con ganascia extra stretta

Le odierne apparecchiature industriali si basano su inverter a stato solido, come dimmer e alimentatori a commutazione, che consentono alle macchine di funzionare in modo più efficiente rispetto alle precedenti. Quindi, dove prima si poteva ipotizzare che le correnti correnti fluenti fossero approssimativamente sinusoidali, questo non è più un fatto fisso. Si raccomanda di verificare se gli strumenti di misura eseguono misure di corrente True-RMS (radice quadrata media quadrata) per ottenere dati precisi, anche con correnti asimmetriche.

L'uso di cavi a fascio fisso rappresenta una sfida particolare quando si utilizzano le pinze amperometriche. Le grandi pinze amperometriche e le spesse ganasce in ferrite sono difficili da posizionare attorno ad un singolo conduttore. In questi casi possono essere particolarmente utili le pinze amperometriche con ganasce strette. Gli strumenti di misura come il VC-337 sono adatti per conduttori fino a 6 mm2 e sono dotati di un arresto del cavo che assicura che il conduttore sia tenuto nella ganascia anche quando non è possibile una linea visiva diretta durante l'installazione (figura 4). Ciò fornisce un eccellente equilibrio tra le dimensioni della ganascia della pinza amperometrica e la classe di sicurezza dello strumento (CAT III 300 V, CAT II 600 V). Il rivestimento antiscivolo assicura che lo strumento rimanga confortevole in mano durante l'uso prolungato.

Tutti gli strumenti di misura sopra menzionati, come tutti i modelli Voltcraft, sono calibrati durante la produzione. Ciò garantisce misurazioni affidabili entro le tolleranze definite del prodotto. Se necessario, gli strumenti di misura possono essere forniti anche con un certificato di taratura DAKKS o ISO.

Conclusioni

Le misure di corrente di alta qualità richiedono strumenti durevoli, affidabili e precisi, a beneficio dell'utente, nonostante le difficili condizioni in cui devono lavorare. Le pinze amperometriche offrono diverse soluzioni di serraggio (loop di fili e pinze), i cui vantaggi devono essere valutati in base alle esigenze operative tipiche del team di manutenzione. Gli strumenti di misura più recenti offrono capacità avanzate di registrazione dei dati in combinazione con gli attuali smartphone, per un'esperienza utente fidata e un maggiore comfort anche in condizioni fisicamente difficili. Infine, gli schermi LCD negativi ad alto contrasto, la retroilluminazione e l'illuminazione a LED integrata e i rivestimenti antiscivolo garantiscono che gli occhi e le mani non soffrano durante il lavoro.