Lista
    Griglia
    Preferisci la vista a elenco? Basta cambiare da qui.
    Preferisci la vista a griglia? Basta cambiare da qui.

    Consulente

     

     Contenuti tradotti automaticamente.
     

    Fatti interessanti sui controllori a logica programmabile (PLC)

    • PLC - significato e campi di applicazione

    • Struttura di un controllore logico programmabile

    • I principali criteri di acquisto per i sistemi PLC

    • FAQ - domande frequenti su PLC


    PLC - significato e campi di applicazione

    Il sigla PLC indica controllori con memoria a logica programmabile. In lingua inglese, il termine controller logico programmabile o PLC è comune. Con i comandi programmabili è possibile controllare o regolare macchine o impianti. Un controller logico programmabile o PLC è programmabile su base digitale e può essere adattato in base alle esigenze specifiche. In considerazione della crescente complessità delle macchine e degli impianti di produzione moderni, questa soluzione di automazione è diventata una parte indispensabile della vita industriale quotidiana. 

    Siemens KP 300

    I primi sistemi di questo tipo risalgono ai due ingegneri Richard E. Morley e Odo J. Struger. Mentre Morley presentò il suo "Modicon 084" come "computer a logica sequenziale basato su semiconduttori" nel 1969, Odo J. Struger fu coinvolto nello sviluppo di un PLC per l'azienda del Wisconsin Allen-Bradley. Entrambi gli ingegneri sono considerati i progenitori del controllo logico programmabile. Nel corso del tempo, i requisiti sono aumentati - lo sviluppo del PLC è progredito e ha prodotto molte varianti diverse. 

    I controlli programmabili sono la soluzione ideale per controllare o regolare singolarmente applicazioni, macchine, impianti e processi utilizzando la tecnologia digitale. Il controllo PLC è onnipresente nella vita di tutti i giorni e viene utilizzato, ad esempio, per i semafori, negli ascensori o per le tapparelle, così come nei sistemi di riscaldamento o nei cancelli. Tra le altre cose, si trova in macchine da imballaggio, nella lavorazione dell'acciaio o negli impianti con gru. 


    Struttura di un controllore logico programmabile

    Nel corso del tempo, il controllo programmabile è stato sviluppato e adattato alle esigenze dell'industria. I controlli PLC offrono numerosi vantaggi: Grazie alla loro flessibilità possono essere utilizzati in una vasta gamma di settori industriali. Le modifiche possono essere apportate in qualsiasi momento senza toccare l'hardware. I dispositivi programmabili individualmente per il controllo e la regolazione delle macchine soddisfano anche le esigenze più elevate. Di norma, devono essere installati in modo da risparmiare spazio. Oltre alla possibilità di manutenzione a distanza dei comandi integrati PLC , la sua capacità di comunicazione è un altro dei suoi vantaggi. Tuttavia, per poter utilizzare i gruppi di controllo di conseguenza, sono necessarie conoscenze specifiche a seconda del campo di applicazione.

    Plc di base Lab4PLC

     


    Un PLC classico è composto dai seguenti elementi:

    • Tramite gli ingressi, il dispositivo di controllo viene accoppiato, ad esempio, con pulsanti, fotocellule o sensori di temperatura. In questo modo il PLC può determinare in qualsiasi momento lo stato attuale della macchina. 

    • Le uscite sono collegate ad attuatori, ad esempio valvole idrauliche, con il cui grazie al PLC si controlla la macchina.  

    • Tramite il programma utente, il software del PLC, determina come commutare le uscite in base agli ingressi. 

    • Le interfacce servono per collegare il PLC ad altri sistemi.

    • Un alimentatore, una CPU e un sistema bus interno completano il pacchetto. 


    I principali criteri di acquisto per i sistemi PLC

    Quando si acquista un controller a memoria programmabile, è necessario innanzitutto valutare quale tipo di PLC è quello giusto per l'uso previsto.

    Un PLC classico viene programmato di solito con l'aiuto di un computer, mentre per il funzionamento non è necessario alcun computer. Si deve distinguere tra PLC modulari, compatti e slot. I PLC compatti sono generalmente più economici e salvaspazio e svolgono principalmente attività di automazione di dimensioni ridotte. Oltre alle applicazioni basate su PC, sono disponibili PLC compatti, che è possibile programmare senza PC, con l'aiuto di un pannello di controllo. Per le soluzioni modulari è possibile combinare in modo flessibile l'unità di controllo di singoli moduli a innesto per programmare attività di regolazione e controllo più complesse. I PLC slot sono noti come modelli realizzati come schede a innesto per PC. I controlli PLC devono essere distinguibili anche in base al loro funzionamento. Oltre ai modelli orientati al ciclo, che verificano gli ingressi nel ciclo fisso e ai PLC ciclici con elaborazione di interruzione, sono disponibili anche modelli controllati dagli eventi. 

    Quando si acquista un controller PLC, prestare attenzione al numero di ingressi e uscite. Spesso è necessario controllare parametri aggiuntivi che non sono stati presi in considerazione durante la pianificazione. Controllate inoltre se avete bisogno di un sistema PLC con display integrato e pannello touch. In alcuni casi è sufficiente leggere e gestire il controllo programmabile tramite un'infrastruttura IT esistente. 

    Nel nostro negozio online troverete diversi PLC, tra cui Arduino, Berghof, Panasonic, Raspberry o Unitronics. Oltre a un'ampia scelta di componenti, controlli e HMI "Phoenix Contact" per PC industriali, sono disponibili sistemi e accessori Siemens e sistemi di formazione speciali defniti Starter Kit, utili anche in ambienti educativi.


    Sono inoltre disponibili relè di controllo Eaton, pannelli touch HMI Crouzet o "Schneider Electric" di diversi produttori, controller IDEC e gateway in.hub progettati per l'ambiente "Industry 4.0". Un'ampia scelta di contenitori per sensori e attuatori sono disponibili nel nostro negozio online. Oltre a diverse schede di controllo, moduli e accessori di montaggio, disponiamo di sistemi I/O di Weidwiller, Wago e Wachendorff. 

     

    La nostra buona pratica: la documentazione

    Con una documentazione dettagliata e facilmente comprensibile del PLC e del codice software, potrete permettere a tutti i futuri utenti di capire rapidamente il senso e lo scopo del PLC, come lavora e come effettuare regolazioni. 


    FAQ - domande frequenti sui PLC

    PLC HMI

    Che cos'è un VPS?

    VPS è un controllo programmato tramite connessione basato su interruttori a relè. Poiché questo tipo di controllo è cablato, può essere adattato individualmente alle nuove condizioni solo con un certo sforzo - a differenza del PLC. 

    Quali sono gli svantaggi di un PLC?

    I costi di acquisto di un PLC sono più elevati rispetto a un VPS, pertanto un PLC per piccole applicazioni è piuttosto raro. Per la programmazione è necessario anche personale qualificato.

    A cosa serve un modulo HMI?

    HMI è l'acronimo di Human Machine Interface e indica un'interfaccia tra uomo e macchina. Per consentire agli utenti di utilizzare e controllare le macchine anche senza conoscenze nella programmazione PLC, se necessario, queste interfacce utente intuitive sono integrate.  

     

    Un must per ogni cassetta degli attrezzi

    Nella cassetta degli attrezzi di un impianto è presente un'ampia gamma di attrezzature, tra cui anche i comandi programmabili a memoria! Scopri perché un PLC è necessario nella cassetta degli attrezzi con la nostra guida!

     
     
    Conrad Electronic necessita del tuo consenso per l'utilizzo dei dati personali, anche per garantire il funzionamento del sito web e per visualizzare informazioni sui tuoi interessi. Cliccando su "Accetto" dai il tuo consenso. Informazioni dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione sulla protezione dei dati.
    È possibile ritirare il consenso in qualsiasi momento nella politica sulla privacy.
    Declino
    Accetto