Consulente

    

Cose da sapere su Powerbanks

I Powerbank sono pratici accumulatori di energia per quando si è in viaggio. Le batterie portatili ricaricano smartphone, tablet e altri piccoli dispositivi elettrici quando non c'è una presa di corrente nelle vicinanze. A tale scopo, il cavo di ricarica viene semplicemente collegato al Powerbank. Con Powerbanks lo stress è dovuto al basso livello di carica della batteria. Le piccole Powerbank si adattano a giacche e borse e sono particolarmente adatte per l'uso mobile. Le stazioni di potenza sono più grandi e più pesanti rispetto alle Powerbank. Con loro è possibile caricare dispositivi più grandi, ad esempio durante le vacanze in campeggio.
La guida spiega cosa tenere in considerazione nella selezione di Powerbanks.

  • Come funzionano i Powerbank?

  • Quali Powerbank sono disponibili?

  • Cosa bisogna considerare quando si sceglie un Powerbanks?

 

Come funzionano i Powerbank?

Informazioni: Powerbank è un comune accessorio per smartphone in termini di Power Delivery (alimentazione).
Poiché smartphone, tablet e altri piccoli dispositivi sono spesso dotati di una batteria fissa, che non può essere sostituita con una batteria ricaricabile, i Powerbank sono in aumento come batterie esterne.
Powerbank funziona come caricabatterie universale. Se si guarda più da vicino non si tratta di caricatori, ma di accumulatori:

  • Powerbank sono batterie ricaricabili mobili che forniscono energia elettrica per ricaricare altri dispositivi.
  • Il Powerbank stesso viene ricaricato in precedenza tramite il cavo di ricarica su una presa di corrente o tramite una porta USB. Può quindi essere trasportato in mobilità come accumulatore di energia caricato.
  • Durante la ricarica sul Powerbank, il dispositivo viene collegato al Powerbank e riceve l'energia elettrica per il processo di carica. Questo processo è indipendente dalla rete ed è quindi possibile in qualsiasi luogo.

Come batterie ricaricabili mobili, Powerbank e Powerstation funzionano secondo lo stesso principio.

La nostra buona pratica

Nella maggior parte dei casi, i Powerbank dispongono di porte USB per la ricarica di smartphone e altri piccoli dispositivi. USB tipo C è lo standard attuale. Tramite un cavo USB-C, la ricarica può essere eseguita più velocemente rispetto a una porta con USB tipo A.

 

Quali Powerbank sono disponibili?

Powerbank (batteria aggiuntiva)

I Powerbank amano essere chiamati batterie aggiuntive. Sono disponibili modelli di diverse dimensioni e formati. Con le piccole Powerbank che si adattano a qualsiasi tasca, è possibile ricaricare un cellulare una volta. I Powerbank più grandi e pesanti offrono una maggiore capacità e quindi una maggiore potenza per il processo di carica. Sono in parte adatti per la ricarica simultanea di più dispositivi.

Alimentatori Powerstation

Le stazioni di potenza sono i grandi fratelli delle Powerbank. È possibile caricare non solo dispositivi con piccole tensioni, ma quasi tutti i dispositivi elettrici con batteria ricaricabile. Oltre alle porte USB, sono stati integrati anche collegamenti di ricarica da 12 V e prese di rete da 230 V. Le stazioni di potenza sono il compagno ideale per i festival all'aperto e per il campeggio.

Powerbank usa e getta

I Powerbank usa e getta sono più che altro un articolo scherzoso. È possibile eseguire una sola ricarica e non è più necessario.

 

Cosa bisogna considerare quando si sceglie un Powerbanks?

La dimensione più importante per il confronto di diversi modelli Powerbank e stazioni di potenza è la capacità elettrica. Indica la quantità di carica elettrica che il Powerbank può assorbire, salvare e, come logico, fornire anche il massimo per caricare i dispositivi.
Inoltre, le opzioni di ricarica della Powerbank stessa, la tensione di uscita, le uscite sul dispositivo e le possibilità di caricare contemporaneamente più dispositivi sono fondamentali per la scelta della Powerbank corretta:

Capacità

La capacità indica la quantità di carica elettrica che può essere immagazzinata nella batteria del Powerbank e quindi la quantità erogata al dispositivo da caricare.
Come regola generale, più alta è la capacità, più dispositivi più complessi possono essere alimentati più a lungo. Tuttavia, più grande e più pesante è anche la Powerbank stessa Powerbank per smartphone, tablet e laptop sono disponibili con una capacità di circa 2.000 mAh (milliampere ore) fino a ben oltre 50.000 mAh.
A confronto: Per la ricarica unica di uno smartphone attuale, è necessario scegliere almeno 5.000 mAh, mentre con 12.000 mAh è possibile caricare uno o due tablet o lo smartphone. Le capacità più elevate sono utili se si desidera caricare più piccoli dispositivi contemporaneamente o se si desidera che Powerbank ricarichi il proprio laptop, si consiglia di aumentare di circa 20.000 mAh.
Suggerimento: La capacità e la tensione di carica necessaria dei vostri dispositivi possono essere ricercate in Internet con pochi clic.

Ingressi per la ricarica del Powerbank

Naturalmente, anche il Powerbank deve essere caricato. La ricarica di un Powerbank avviene principalmente tramite USB, raramente tramite un adattatore per la presa di corrente. Le stazioni di potenza, d'altra parte, vengono generalmente caricate tramite la presa di corrente.
Suggerimento: ci sono anche Powerbank a energia solare e stazioni di potenza con moduli solari che ottengono la loro energia attraverso i raggi solari. In genere, questo processo di carica richiede molto più tempo rispetto alla rete elettrica.
Importante: Prestare attenzione alle informazioni contenute nel manuale d'uso! I Powerbank più piccoli per lo smartphone possono essere ricaricati spesso solo tramite USB (ad es. Sul laptop o sul PC), in nessun caso alla presa di corrente (neanche con l'aiuto dell'adattatore per prese per smartphone), in quanto la tensione sarebbe troppo alta.
Attenzione - Autoscarica! Una volta ricaricata, la Powerbank o la Powerstation non mantengono la tensione per sempre. L'autoscarica perde parte della tensione nel tempo. L'autoscarica può raggiungere il 20% in poche settimane, mentre per dispositivi di alta qualità non supera il 5%.

Uscite per la ricarica di dispositivi

Le uscite della Powerbank determinano quali e quanti dispositivi possono essere caricati.

  • Spesso con i Powerbanks semplici c'è una porta USB o una porta micro-USB, in cui è possibile ricaricare smartphone, tablet e altri piccoli dispositivi elettrici.
  • In molti Powerbank e stazioni di potenza è possibile caricare contemporaneamente più dispositivi. Quando si seleziona, prestare attenzione al tipo e al numero di collegamenti adatti necessari per caricare contemporaneamente dispositivi diversi. Inoltre, tale Powerbank o Powerstation dovrebbe avere una capacità elettrica sufficiente per poter ricaricare completamente tutti i dispositivi collegati.

La nostra buona pratica

Se un'uscita desiderata non è disponibile, anche se il Powerbank soddisfa le vostre esigenze in tutte le altre caratteristiche, è possibile utilizzare gli adattatori per espandere i campi di applicazione del Powerbank. Per lo più sono già inclusi adattatori USB-USB e USB-micro-USB. Ulteriori adattatori sono disponibili qui nel nostro negozio.

Le stazioni di potenza dispongono spesso di diversi slot per diversi tipi di dispositivi. Tra le altre cose, quelle che sembrano normali collegamenti domestici e compatibili con spine di rete per 230 V o prese per auto da 12 V (presa accendisigari), prese jack e collegamenti a corrente continua (DC).

Tensione d'uscita

Ogni dispositivo richiede una tensione specifica per il processo di carica. La maggior parte degli smartphone ha bisogno di 5 V, mentre per un laptop è generalmente adatto 19 V.
In alcuni Powerbank la tensione può essere regolata in modo variabile, in modo da garantire un'alimentazione ottimale per diversi dispositivi. Le stazioni di potenza hanno regolarmente diversi collegamenti di carica con diverse tensioni di uscita da 5 V a 230 V.
le tensioni di uscita offerte e altre informazioni importanti sono disponibili per i dati tecnici di ogni Powerbank e stazione di carica.

Meccanismi di protezione

Ogni Powerbank deve avere una protezione da cortocircuito e da sovraccarico. Soprattutto quando è spesso in uso. Se spingete spesso la vostra Powerbank ai suoi limiti, dovreste dare importanza alla protezione delle scariche profonde. La protezione contro lo scaricamento completo impedisce i danni che si verificano alla Powerbank stessa quando la batteria viene scaricata in modo tale da non avere più quasi alcuna capacità.

Conrad Electronic necessita del tuo consenso per l'utilizzo dei dati personali, anche per garantire il funzionamento del sito web e per visualizzare informazioni sui tuoi interessi. Cliccando su "Accetto" dai il tuo consenso. Informazioni dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione sulla protezione dei dati.
È possibile ritirare il consenso in qualsiasi momento nella politica sulla privacy.
Declino
Accetto