Consulente

 

Pulitore a vapore per una pulizia igienica

Pulitore a vapore

Molte famiglie dispongono di pratici aiutanti di tutti i giorni, come il panno e l'aspirapolvere a batteria. Il pulitore a vapore è invece meno frequente durante l'uso regolare. Ma questo rappresenta un complemento ideale per gli altri dispositivi. La pulizia è comoda e soprattutto intensa. Non solo le abitazioni private, ma anche le aziende di pulizia, le cui attrezzature spesso comprendono i pulitori a vapore industriali.

Questa guida mostra quali tipi di pulitori a vapore sono disponibili per uso privato e professionale e come funzionano in dettaglio. Dotato di conoscenze di base, è possibile acquistare il pulitore a vapore adatto per il proprio scopo di utilizzo.

  • Che cos'è un pulitore a vapore e quali forme ci sono?

  • Come funziona un pulitore a vapore?

  •  Qual è la potenza assorbita, il serbatoio dell'acqua e la pressione del vapore? 

  • Quali funzioni aggiuntive sono utili?

 
 

Che cos'è un pulitore a vapore e quali forme ci sono?

I dispositivi servono per la pulizia delle superfici e per farlo utilizzano vapore caldo. Il vapore è in grado di rimuovere anche lo sporco più resistente da una superficie. Se un aspirapolvere non raggiunge il risultato desiderato, il pulitore a vapore è l'ideale, e questo senza detergenti chimici.

Poiché le superfici hanno requisiti diversi, esistono diversi modelli di pulitori a vapore. Le finestre, ad esempio, sono pulite con un dispositivo portatile, mentre i pavimenti sono puliti con una scopa a vapore.


Panoramica dei quattro tipi di dispositivi:

Pulitore a vapore manuale

Pulitore a vapore manuale

Questi modelli sono progettati per essere comodamente sollevati e guidati con una sola mano. In questo modo è possibile pulire fughe sulla parete del bagno o anche finestre complete. I dispositivi sono di dimensioni ridotte e hanno un peso ridotto.

Suggerimento pratico: Anche i luoghi in cui non è possibile lavorare con dispositivi di grandi dimensioni, ad esempio in cabine doccia strette, la pulizia è più facile. Le dimensioni ridotte, tuttavia, portano anche ad un serbatoio dell'acqua relativamente ridotto. Spesso è previsto un volume da 200 a 500 millilitri.

 
Scopa a vapore

Scopa a vapore

Chi cerca un dispositivo che consente la pulizia di pavimenti con vapore, sceglie questi modelli. Ricorda un pratico aspirapolvere, che viene guidato anche con le mani.
Grazie al lungo corpo centrale, le scope a vapore consentono di lavorare con la schiena dritta.

Per consentire la pulizia con poca forza sul braccio, anche questi dispositivi sono piuttosto leggeri e offrono un serbatoio dell'acqua relativamente piccolo.
Questo è di solito grande come per i pulitori a vapore a mano.

 

Pulitore a vapore per pavimenti

Pulitore a vapore per pavimenti

Se non si devono pulire solo superfici piccole, si consiglia un pulitore a vapore per pavimenti. Questo ricorda a sua volta gli aspirapolvere classici, la cui unità è molto grande e quindi montata su ruote. Viene tirata a terra, mentre il tubo di aspirazione viene guidato con le mani tramite un'impugnatura. La testa viene applicata ai pavimenti come per la pulizia a vapore o può essere sollevata su pareti, finestre e specchi.

Grazie alle dimensioni maggiori, un pulitore a vapore a pavimento è dotato di un serbatoio dell'acqua più grande e può quindi rimanere in uso più a lungo. Molti modelli dispongono anche di un sistema a 2 serbatoi.

 
Grande pulitore a vapore industriale per l'uso professionale in sale da lavoro e uffici.

Pulitore a vapore industriale

Questi dispositivi si distinguono ancora una volta in modo chiaro dai pulitori a vapore per pavimenti, più adatti all'uso privato o nelle piccole imprese. I pulitori a vapore industriali dispongono di una struttura che offre diversi litri d'acqua per la pulizia e dispone di una potente caldaia a vapore. In questo modo è possibile creare e mantenere temperature elevate per ottenere i migliori risultati di pulizia con vapore caldo.

I pulitori utilizzano un telaio con rotelle per essere più flessibili nell'uso. La maggior parte dei produttori utilizza il telaio per offrire allo stesso tempo spazio per ulteriori attrezzature di pulizia come detergenti, panni, ugelli, ecc.

 
 

Come funziona un pulitore a vapore?

Scopa a vapore

I pulitori a vapore sono dotati di una caldaia interna a vapore in cui viene riscaldata l'acqua. L'energia necessaria viene fornita tramite corrente. Pertanto, i pulitori a vapore dispongono di un cavo che deve essere collegato a una presa domestica. La portata è limitata di conseguenza e la lunghezza del cavo è un importante criterio di acquisto.

L'acqua contenuta nella caldaia a vapore viene riscaldata a 100 gradi Celsius, in modo da cambiare lo stato dell'unità e diventare vapore. Il tempo di riscaldamento varia. Le versioni di piccole dimensioni con un volume d'acqua corrispondente è di solito sufficiente per un breve tempo di riscaldamento da 30 a 60 secondi. I grandi dispositivi industriali, invece, richiedono diversi minuti. Il vapore acqueo viene emesso in collegamento tramite la testa.

In quale forma avviene l'erogazione nel dettaglio dipende dall'ugello scelto. Ad esempio, il vapore acqueo può fuoriuscire molto concentrato tramite un ugello a getto concentrato. Un ugello di questo tipo è particolarmente adatto, ad esempio, per pulire le fughe. Gli ugelli per tappezzeria, invece, sono particolarmente adatti per la pulizia delicata di divano e sedie.

L'ugello scelto o il panno di pulizia applicato scioglie lo sporco. O viene aspirato tramite un tubo di aspirazione del vapore o incollato in un panno. Quest'ultimo deve essere sostituito regolarmente.

 
 

Qual è la potenza assorbita, il serbatoio dell'acqua e la pressione del vapore?

Affinché la pulizia possa funzionare in modo soddisfacente per molti anni a venire, le scope a vapore e simili devono essere adatte all'uso previsto. Prima dell'acquisto, prestare attenzione ai seguenti valori di orientamento:

Consumo energetico in watt
  • Per uso domestico bastano 1.000 watt

  • Le unità professionali si muovono con una potenza compresa tra 2.000 e 3.000 Watt

Serbatoio dell'acqua in millilitri o litri
  • Determina il numero di minuti che possono essere utilizzati per pulire

  • Piccoli serbatoi da 200 a 300 millilitri sono adatti per Le abitazioni private e possono essere utilizzate per circa 15 minuti

  • Un litro d'acqua per una pulizia più grande

  • Cinque litri come standard nel settore professionale

Pressione del vapore in bar
  • La pressione è tra tre e quattro bar per molti dispositivi, sufficiente per un utilizzo domestico.

  • I pulitori industriali si posizionano tra cinque e dieci bar

  • Dispositivi industriali professionali disponibili anche fino a 100 bar

 
 

Quali funzioni aggiuntive sono utili?

La maggior parte dei dispositivi è dotata di una regolazione della quantità di vapore a più livelli per poter reagire all'intensità dello sporco. Ideal sono modelli con regolazione continua del vapore, in modo che gli utenti possano pulire in modo ancora più mirato.

Il produttore Kärcher offre agli utenti la funzione VapoHydro. In questo modo, oltre al vapore effettivo, viene alimentata anche acqua calda durante la pulizia. Questo scioglie più facilmente lo sporco particolarmente solido. Il rapporto di saturazione è regolabile.

Per i pulitori a vapore domestici sono utili dispositivi con protezione per bambini, in modo da ridurre al minimo il rischio di lesioni. Oltre alle chiusure di sicurezza, elementi come la protezione contro gli spruzzi d'acqua o la protezione contro il surriscaldamento sono importanti per rendere la manipolazione più sicura.

Conrad Electronic necessita del tuo consenso per l'utilizzo dei dati personali, anche per garantire il funzionamento del sito web e per visualizzare informazioni sui tuoi interessi. Cliccando su "Accetto" dai il tuo consenso. Informazioni dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione sulla protezione dei dati.
È possibile ritirare il consenso in qualsiasi momento nella politica sulla privacy.
Declino
Accetto