Consulente

Cosa conoscere sul termometro a infrarossi e il pirometro

  • Cosa sono i termometri a infrarossi?

  • Funzionamento del termometro a infrarossi

  • Diversi tipi di termometri a infrarossi e pirometri

  • Criteri di acquisto per termometro a infrarossi - cosa c'è da sapere?

  • Il nostro consiglio pratico: rispettare il tempo di adattamento

  • FAQ - domande frequenti sui termometri a infrarossi

 

Cosa sono i termometri a infrarossi?

I pirometri e i termometri a infrarossi spesso si riferiscono allo stesso prodotto per l'uso quotidiano. Mentre il termine pirometro viene utilizzato più spesso in ambito industriale e professionale, nel settore privato domestico e dell'officina si parla più spesso di termometri a infrarossi.

Il termine pirometro è una composizione composta dalle parole in greco pir "fuoco" e métron "misura, scala". Il "fuoco" sembra essere un'immagine sensata delle temperature estremamente elevate che gli strumenti di misura possono rilevare.

A seconda del modello, i termometri a infrarossi o i pirometri sono in grado di misurare temperature comprese tra -50 e +5000 °C - senza contatto. . Per determinare la temperatura superficiale degli oggetti, non è necessario che siano a contatto diretto con essi. Invece, rilevano la radiazione termica o a infrarossi che proviene da qualsiasi oggetto la cui temperatura è superiore al punto zero assoluto di 0 kelvin (corrispondente a -273,15 °C).

 

Funzionamento dei termometri a infrarossi

Ogni oggetto "caldo" emette una radiazione elettromagnetica propria proporzionale alla sua temperatura. La radiazione a infrarossi (in breve: Radiazione IR) ne rappresenta una parte. Si tratta di onde elettromagnetiche che non sono visibili all'occhio umano, ma il cui effetto caldo può essere percepito. A seconda della lunghezza d'onda, è possibile distinguere tra infrarossi vicini (più vicini alla luce visibile), infrarossi medi e infrarossi lontani (lontani dal visibile ma più vicini ai microonde). Maggiore è la temperatura di proprietà dell'oggetto da misurare, maggiore è la radiazione IR e minore è la lunghezza d'onda della radiazione.

Per la misurazione della temperatura, i termometri a infrarossi o i pirometri sono progettati per misurare una determinata area dell'oggetto, il cosiddetto punto di misura. Utilizzando un'ottica d'ingresso o una lente, la radiazione a infrarossi emessa dall'oggetto viene messa a fuoco sull'elemento del rilevatore. Questo rappresenta un sensore che converte e inoltra la radiazione in un segnale elettrico proporzionale. Il segnale viene amplificato, ulteriormente elaborato e visualizzato nella rispettiva dimensione di uscita sul display del misuratore di temperatura. I termometri a infrarossi con termocamera non indicano il valore numerico della misurazione, ma creano un'immagine termica che rende visibili le differenze di temperatura sulle superfici con evidenziazioni colorate.

La precisione di una misurazione della temperatura a infrarossi dipende fortemente dal grado di emissione dell'oggetto da esaminare. Indica la misura della radiazione termica specifica di un corpo in relazione all'ipotetico corpo nero, che assorbe completamente tutte le radiazioni. Il fatto che l'emissività abbia un ruolo così importante ha il seguente motivo: Ci sono oggetti che possono essere molto caldi, ma che emettono pochi raggi infrarossi, il che è dovuto alle loro caratteristiche del materiale. Per poter interpretare l'intensità della radiazione emessa e ricavare la temperatura corretta da essa, è necessario conoscere l'emissività del materiale o del corpo in questione. Calcestruzzo, mattoni, marmo, laminato e piastrelle hanno un elevato grado di emissione, quindi irradiano molto calore. Sono particolarmente adatti per la misurazione della temperatura senza contatto. Un grado medio di emissione è costituito da pannelli di fibra, carta da parati, vernice e ceramica. La porcellana, il sughero e il cotone hanno un basso grado di emissione, quindi non emettono calore a caldo.

 

Diversi tipi di termometri a infrarossi e pirometri

I termometri a infrarossi o i pirometri sono disponibili in diversi modelli e sono adatti per diversi scopi di utilizzo. Nel nostro negozio online troverete, tra le altre cose, i seguenti tipi di misuratori di temperatura a infrarossi:

Mini termometro tascabile

Piccoli, compatti e maneggevoli termometri a infrarossi o pirometri sono ideali per l'uso quotidiano e domestico. Molti modelli sono dotati di un display digitale e dispongono di piccole funzioni aggiuntive, come ad esempio un cronometro integrato o una torcia.

Alcuni termometri sono inoltre dotati di un portachiavi, una clip per camicia o un supporto per cintura, per essere trasportati comodamente e sempre a portata di mano. Inoltre, sono disponibili modelli dotati di sensore a penetrazione e sensore di temperatura integrato. Sono ideali per misurazioni nel settore alimentare.

Pistole di misura

Le pistole di misura sono più grandi dei termometri tascabili e possono avere in genere una serie di diverse funzioni. Ci sono, ad esempio, termometri a infrarossi laser dotati di un tipo di puntatore laser per una precisa indicazione. Alcuni modelli dispongono di una funzione di allarme che indica immediatamente quando i valori limite programmati vengono superati.

Oltre al valore misurato, sul display vengono spesso fornite ulteriori informazioni, come minimo, massimo, medio o valore differenziale. I termometri con slot per schede di memoria SD o memoria integrata offrono la possibilità di eseguire il backup dei valori misurati e quindi di valutare le serie di misurazioni.

Rispetto ai pirometri IR e ai termometri in formato mini, le pistole di misura spesso dispongono di una risoluzione ottica più elevata, in modo che durante la misurazione sia possibile una maggiore distanza dall'oggetto di misurazione. I pirometri a infrarossi sotto forma di pistole di misura possono essere utilizzati in molti modi, ad esempio per misurare la temperatura di riscaldatori, linee di acqua calda, motori, forni, superfici di cottura o frigoriferi.

Termometro a infrarossi con termocamera

Il termometro a infrarossi con termocamera integrata offre il vantaggio di poter visualizzare e misurare la temperatura di un'area più grande. Le immagini termiche mostrano a colpo d'occhio le possibili differenze di temperatura nell'area studiata.

Ciò si rivela utile, ad esempio, per identificare i muri freddi in ambienti interni, che sono soggetti a infestazioni di muffa. In questo modo è possibile individuare anche le perdite termiche su finestre e porte e una distribuzione del calore non uniforme nei radiatori o negli impianti di riscaldamento.

 

Criteri di acquisto per termometro a infrarossi - cosa c'è da sapere?

Un termometro a infrarossi o un pirometro devono essere adatti al rispettivo scopo di utilizzo. Ciò inizia già con l'intervallo di misurazione della temperatura. . Un pirometro, utilizzato principalmente per misurare la temperatura di facciate, finestre e porte, non deve essere in grado di misurare una temperatura massima di +2000 °C. In caso contrario, i pirometri con un campo di misura molto limitato sono meno adatti per scopi industriali.

Anche la precisione degli strumenti di misurazione della temperatura svolge un ruolo importante, soprattutto quando sono necessari risultati di misurazione ad alta precisione. Una precisione di base, ad esempio, di ±1 percento o ±1 gradi Celsius indica che il valore misurato effettivo può variare di 1 percento o 1 grado Celsius verso l'alto o verso il basso. I termometri a infrarossi misurano la temperatura in base a un punto di misurazione sull'oggetto da esaminare. Più il termometro è lontano da esso, più grande sarà il punto di misurazione.

In questi casi è importante una risoluzione ottica molto buona. I termometri a infrarossi, dotati di sistemi di lenti di alta qualità, funzionano con estrema precisione anche su distanze maggiori rispetto all'oggetto da misurare. In questo contesto si deve tenere conto del valore della risoluzione ottica, la cosiddetta ottica di misurazione. Si tratta del rapporto tra distanza e dimensione del punto di misura. Ad esempio, un'ottica di misurazione di 10:1 indica che il punto di misurazione ha un diametro di 1 cm, se è a 10 cm dal sensore del termometro.

Quando si acquista un termometro a infrarossi o un pirommetro, prestare attenzione anche al livello di emissione indicato per il quale il dispositivo è stato calibrato. I modelli con un grado di emissione di 0,95 possono misurare facilmente materiali come calcestruzzo, legno o superfici verniciate. Tuttavia, non sono adatti per la misurazione della temperatura di oggetti con un grado di emissione inferiore. Con i pirometri di alta qualità, l'emissività può essere regolata individualmente, ma per questo è necessario sapere esattamente con quale materiale si ha a che fare e quale grado di emissione esso ha. A tale scopo, sono disponibili tabelle dei gradi di emissione, in cui molti materiali sono ordinati in base al tipo e alla natura e sono elencati con il rispettivo grado di emissione.

Il nostro consiglio pratico: rispettare il tempo di acclimatamento

I termometri a infrarossi possono essere utilizzati in diverse temperature ambiente. Se il passaggio è brusco, ciò può avere un effetto negativo sui valori misurati. Per questo motivo è necessario tenere conto di un certo tempo di adattamento, in modo che il termometro a infrarossi possa adattarsi alla temperatura ambiente. In caso di grandi variazioni di temperatura, il termometro deve essere conservato per almeno cinque minuti nel nuovo ambiente prima di essere misurato.

 

FAQ - domande frequenti sui termometri a infrarossi

Il mio termometro a infrarossi ha un grado di emissione fisso. In questo modo è possibile misurare la temperatura delle superfici lucide?

La misurazione precisa della temperatura IR non è possibile con superfici lucide. Tuttavia, è possibile aiutarsi utilizzando speciali adesivi a infrarossi. Nel nostro negozio online offriamo nastro adesivo IR per superfici, che simula un grado di emissione standard di 0,95 e consente quindi una misurazione con termometri IR o pirometri calibrati per questo grado di emissione.

Un termometro a infrarossi può misurare "al di là" la polvere o il vapore?

No. Un termometro a infrarossi misura sempre la temperatura della superficie che viene prima intercettata. È quindi necessario evitare le interferenze tra lo strumento di misura e il punto di misurazione. Questi includono nebbia e vapore, come polvere e altri tipi di sporco.

Conrad Electronic necessita del tuo consenso per l'utilizzo dei dati personali, anche per garantire il funzionamento del sito web e per visualizzare informazioni sui tuoi interessi. Cliccando su "Accetto" dai il tuo consenso. Informazioni dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione sulla protezione dei dati.
È possibile ritirare il consenso in qualsiasi momento nella politica sulla privacy.
Declino
Accetto